Informatore del Santuario

Settimana 9 - 16 Febbraio 2020

Basilica di S. Luca – Bologna  051-6142339

Mail pellegrinaggi: prenotazionepellegrinaggi@gmail.com      

Preghiera nel Santuario

Messe feriali:   7,30 – 9,30 – 10,30

Messa prefestiva   17,30

Messe festive:  8,00 – 9,30 – 11,00  –  (12,00: angelus) -  (12,15 in caso di pellegrinaggi)  – 15,30 (rosario e vespro)  – 17,30  Messa vespertina

Canto delle Lodi: ore 7,30 (domenica)

Canto del Vespro: ore 16,00  (domenica)

Rosario quotidiano: 15,30  (in quaresima: al venerdì: Via Crucis). 

Confessioni:  Tutti i giorni ci sono sacerdoti disponibili, in orario di apertura del Santuario e nel pomeriggio dalla fine del Rosario o della via Crucis, fino alla chiusura.

Orario del santuario

Apertura giorni feriali 7,00 - 18,00
Apertura sabato e domenica 7,00- 18,30

N.B.: La chiusura del cancello principale per l’accesso al piazzale è alle ore 19,30 (automatico)

Tutti i giorni si osserva un intervallo di chiusura della chiesa dalle ore 12,30 alle ore 14,30 .Però
alla domenica rimane sempre aperta per chi desidera fermarsi in chiesa a pregare la Madonna, ed è pure possibile salire al belvedere della cupola.

Vita del Santuario

Domenica 9 Febbraio

Essendo la seconda domenica del mese, alla fine della messa delle ore 9,30 e delle 11,00 ci sarà la preghiera di affidamento dei bimbi a Maria.

 

Martedì 11 febbraio: Madonna di Lourdes: giornata del malato

In comunione di preghiera con quanto avviene al Santuario di Lourdes, il rosario delle ore 15,30 sarà dedicato a questa intenzione di preghiera per chi soffre. Si segue l’orario feriale delle celebrazioni.

 

 

Venerdì 14 Febbraio: s. Valentino

Sta crescendo nella Chiesa l’attenzione a quanti si aprono ad una vita d’amore, per cui si moltiplicano iniziative di preghiera per loro. In fondo alla Chiesa sul solito tavolo, c’è un foglio per quei fidanzati (e innamorati) che desiderano  affidare a Maria il loro cammino d’amore. L’invito è di prendere il foglio e recarsi davanti alla Madonna per la preghiera insieme.

 

Domenica 16 Febbraio

E’ la terza  domenica del mese pertanto ci sarà il pellegrinaggio dei Domenichini col solito orario:

raduno ore 7,00 al Meloncello, quindi salita al Santuario recitando il rosario e animazione della messa delle ore 8,00.

Nel pomeriggio, alle ore 15,30,  dopo il rosario e il canto dei vespri, saranno portati davanti alla sacra Immagine della Madonna di s. Luca i fogliettini con la richiesta di grazie per i propri cari ammalati o di aiuto in momenti di necessità


AVVISI IMPORTANTI

Ripresa della lectio divina: Nel giorno di mercoledì, alle ore 20,30, in sala santa Sofia (all’inizio del portico di S. Luca) c’è una riflessione condivisa sulle letture domenicali, guidata dal diacono Gerardo. E’ una bella occasione per arrivare alla messa festiva  con una migliore disposizione interiore ad ascoltare e ad accogliere la Parola che viene annunciata.

 

Adorazione Eucaristica: Nel giorno di Giovedì c’è l’adorazione eucaristica, guidata dalle nostre Suore, che si svolge dalle ore 16,00 alle 17,00. Durante questa preghiera è chiuso l’accesso alla Icona della B. Vergine, sono vietate le visite turistiche e il girare per la chiesa, fare foto… e quanto può recare disturbo al raccoglimento di chi si ferma per la preghiera…. e come segno di rispetto al SS.mo sacramento della Eucaristia, esposto sull’altare.

 

11 febbraio: 28° Giornata del malato:

Per la giornata del malato il Papa ha preso lo spunto dal Vangelo di Matteo: “Venite a me ,voi che siete stanchi e oppressi e io vi darò ristoro” Sviluppa tre idee principali: La necessità di personalizzare l’approccio al malato, aggiungendo al curare il “prendersi cura” nella malattia che Francesco definisce “notte del corpo e dello spirito”, ricordando sempre che il sostantivo “persona” viene sempre prima dell'aggettivo “malata”; necessità che la Chiesa sia sempre più e sempre meglio la ”locanda” del buona samaritano, che è Cristo, cioè la casa dove poter trovare la sua grazia che si esprime nella familiarità, nell’accoglienza, nel sollievo. E manda un forte appello agli operatori sanitari.

(Avvenire 6\2\2020)

 

Occorre saper accogliere la nostra vita così come il Signore ha voluto donarcela: coi suoi carismi, ma anche coi suoi limiti, con le sue gioie, ma anche con le sue sofferenze, con le sue croci buie, ma illuminate dalla luce del risorto…. Sappiamo che è faticoso prendersi cura dell’altro, ancora più difficile è lasciarsi curare…  L’uomo che non raggiunge la serena accettazione del dolore e della sofferenza è un uomo che non riuscirà ad entrare in dialogo con il proprio corpo: così facendo non entrerà in dialogo con sè stesso, ma nemmeno con gli altri, compreso quel totalmente Altro, che è Dio. Sarà un uomo che ascolta poco e parla molto. Sarà un uomo totalmente incapace di accogliere e ammaestrare l’altro, perché per trasmettere qualcosa a qualcuno bisogna anzitutto saperlo ascoltare. (da Vita pastorale n. 2\2020)

 

Osservazione:  Il Santuario di S. Luca non è parrocchia, ma qui vengono tante persone da molte parti d’Italia grazie alla nostra medicina di eccellenza, per chiedere alla Madonna aiuto in momenti particolarmente difficili per la salute del corpo. Spesso la sofferenza stimola la ripresa di una vita di fede. Ci stiamo interrogando se sia opportuno aprire il Santuario al sacramento della Unzione dei malati come sollievo del corpo e perdono dei peccati…  Sono graditi i suggerimenti per vivere la 3° domenica del mese più aperta a questa esigenza spirituale. Cosa ne dite?

 

Email: info@santuariobeataverginesanluca.com

Documenti utili


Via di San Luca, 36 - 40135 - Bologna (BO)
CF: IT80014170379

Telefono: 0516142339
Cellulare: 3479466079
Fax 0516142340


Offerte Pro Santuario

BPER Banca: SANTUARIO DELLA BEATA VERGINE DI SAN LUCA IN BOLOGNA
Iban
IT05B0538702410000001099357
BIC
BPMOIT22XXX


Copyright 2019 - Santuario Della Beata Vergine Di San Luca
Utilizzatore del sito santuariobeataverginesanluca.com è Santuario Della Beata Vergine Di San Luca