Le nuove finestre e i giovani

28 febbraio 2020. I falegnami hanno terminato il lavoro di restauro alle finestre di facciata del Santuario: 34 scuri di legno ammalorati da anni e intemperie. Tutto è ora veramente bello e armonioso. Le operazioni di cura, cominciate con i rammendi alla pavimentazione in porfido del piazzale, alle scalinate in pietra d’ingresso alla Basilica, al piano in asfalto sotto le panchine, alla riparazione a tubazioni e caditoie, i tanti lavori conoscono oggi una prima soddisfacente conclusione. Così le operazioni di sgombro, in stanze, cortili, aree intasate di materiale accatastato e rotto. Si è messo mano pure ai giardini e aree verdi, abbattimento di vigne infeconde, sfalcio di prati e declivi, potature varie. Dopo la prima fase di demolizione, i lavori all’appartamente ala nord sono momentaneamenti sospesi. Un felice ritrovamento di ampie volte, impongono revisione completa dei progetti di ristrutturazione, e così, invece di un piccolo appartamento, forse ne sarà ricavato un nuovo bellissimo luogo di accoglienza giovanile. I giovani a San Luca vengono moltissimo. Oggi il piazzale era colmo della loro presenza, bella e non meno inquietante. Pochissimi entravano in chiesa, le balaustre antistanti il Santuario sono evidentemente una location che a loro piace molto, per un ritrovo, nel quale non si comportano diversamente che in qualunque altra piazza, o parco, o scalinata, in cui sono soliti radunarsi. Il modo di sedersi, di sdraiarsi sui prati, il modo di mangiare, bere, parlare, fumare, amoreggiare, è sempre il medesimo. Ma stavolta sono arrivati a San Luca e ne sentiamo tutta la responsabilità. Che fare? Lasciar che le cose vadano per la loro strada, godere di questa “gloria giovanile”, rimanendo in chiesa, a curare le devozioni di sempre, con chi c’è e chiudere le porte alle 19,00, lasciando finalmente alle spalle tutta questa confusione? Oppure si può fare altro? Come sono state restaurate felicemente le finestre, corrose da dimenticanza e abbandono, così non dovremmo, con somma pazienza, fatica e perizia, restaurare tante anime giovanili che, pur nella loro mirabile vitalità, forse “non sanno distinguere la destra dalla sinistra”?

Don Remo Resca

Vicario Arcivescovile


Via di San Luca, 36 - 40135 - Bologna (BO)
CF: IT80014170379

Telefono: 0516142339
Cellulare: 3479466079
Fax 0516142340


Offerte Pro Santuario

BPER Banca: SANTUARIO DELLA BEATA VERGINE DI SAN LUCA IN BOLOGNA
Iban
IT05B0538702410000001099357
BIC
BPMOIT22XXX


Copyright 2019 - Santuario Della Beata Vergine Di San Luca
Utilizzatore del sito santuariobeataverginesanluca.com è Santuario Della Beata Vergine Di San Luca