La pulizia alla fine vincerà

25 Febbraio 2020. Cominciammo per caso, come si fa con tante cose. Una mattina, con scopa, sacco e paletta, pulimmo i primi gradini del portico, che dal Santuario scendono verso la città. Bello arrivare alla Basilica trovando ordine. Lo spettacolo fu talmente gradevole, che un altra mattina ispirò scendere un poco, per pulire altri venti metri di archi. La zona alta è piena di scale, il lavoro procede lento, tanti gli angolini, in cui si raccolgono foglie, terra, polvere, ragnatele, ma una volta tolta questa roba, annidata lungo le fessure, tutto sembra ricominciare a sorridere. Così, mattina dopo mattina, anticipando sempre un poco l’ora di inizio lavoro, puliamo tutti i due chilometri e mezzo di portico. Si lavora di notte perché il movimento energico delle scope produce polvere, dando fastidio a chi cammina e sotto le volte si forma un tunnel di smog, antipatico e insalubre. Spazzando si impara a conoscere la salita nel suoi dettagli: lunghi piani inclinati, altre zone ripide, piene di scale e gradini, alcune zone restaurate da pochi anni si alternano ad altre vecchie, con le grandi pietre malmesse e inscurite dal tempo. il giorno che seguì la conclusione lavori, volemmo rifare il percorso, per celebrare la vittoria, godere la bellezza, compiacersi dell’immane impresa compiuta. Ai primi passi dopo il Meloncello, entusiasmo e poesia ricevettero subito un duro colpo, per la presenza di cacche di cane proprio in mezzo al percorso. Pazienza, facciamo quello che i padroni non vogliono fare e raccogliamo. Dopo pochi metri, altre cacche; pazienza, facciamo quello che i padroni non vogliono fare e raccogliamo. Dopo altri tre metri, stessa scena e poi ancora, e ancora, fino a cinque volte consecutive nella lunghezza di appena un centinaio di metri, nella stessa mattina. Che fare? Arrabbiarsi, mandare tutto a quel paese? La Scrittura del giorno recita: make himself fast of all and servand of all (Mc 9,35). Spazzare, semplicemente spazzare.

Mons Remo Resca

Vicario Arcivescovile


Via di San Luca, 36 - 40135 - Bologna (BO)
CF: IT80014170379

Telefono: 0516142339
Cellulare: 3479466079
Fax 0516142340


Offerte Pro Santuario

BPER Banca: SANTUARIO DELLA BEATA VERGINE DI SAN LUCA IN BOLOGNA
Iban
IT05B0538702410000001099357
BIC
BPMOIT22XXX


Copyright 2019 - Santuario Della Beata Vergine Di San Luca
Utilizzatore del sito santuariobeataverginesanluca.com è Santuario Della Beata Vergine Di San Luca